Grandi novità ad Eataly Roma: arriva il Crudo di Pesce

Enrico Panero Executive chef Eataly Roma presenta Crudo della Pescheria

Eataly Roma si arricchisce di una nuova proposta di ristorazione. Arriva nel punto vendita romano il Crudo della Pescheria. La linea guida è rappresentata dal Manifesto del Crudo, creato dall’Executive chef di Eataly Enrico Panero: sostenibilità, salubrità, gusto e cultura mediterranea ne sono i valori portanti. Il format prevede infatti solamente pesci a ciclo vitale breve, non incidendo in questo modo sulla specie, pescati nel mar Mediterraneo, seguendo la stagionalità e rispettando le taglie minime e la filiera corta.
Nasce così un nuovo modo di pensare il pesce crudo. Il pescato del giorno viene proposto al naturale, semplicemente con olio extravergine d’oliva e sale integrale siciliano, oppure con marinature fatte rigorosamente al momento, per esaltarne il gusto: limone, aceto di lamponi o di mele, zenzero e pepe rosa, datterini e capperi, salicornia e finocchietto sono solo alcuni degli ingredienti utilizzati. Viene servito in piccoli piatti d’assaggio, perfetti per un aperitivo,
o nei classici plateaux.
Giovedì 20 luglio dalle ore 19 Roberto Cotugno, Executive Chef di Eataly Roma, Marco Visciola de Il Marin a Eataly Genova, Lucio Vergine, Executive Chef di Eataly Bari e Paolo Campisi dell’omonimo ristorante di Roma saranno protagonisti di una serata culinaria a tema, diretti da Enrico Panero: insieme celebreranno ciò che di meglio il mar Mediterraneo offre in questa stagione.
Durante la serata interverranno il biologo marino, docente dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo nonchè Presidente del Comitato Scientifico di Slow Fish Silvio Greco ed il responsabile delle Pescherie di Eataly Nando Fiorentini.



The following two tabs change content below.

Roberta Mancia

Web content editor, Blogger, autrice di Parole da Amare, Effetto Food e Pazzi per il Design. Mi occupo di comunicazione sul web, svolgendo l'attività di ufficio stampa e promozione eventi.
Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *